La nostra storia

Nel 1985 operavano nel territorio della bassa bresciana solamente due mezzi di soccorso il primo gestito dall’ospedale di Manerbio, il secondo dalla Croce Bianca della sezione di Pontevico. Le chiamate di soccorso venivano raccolte dal personale presso le relative sedi e si procedeva ad inviare sul posto un’ambulanza.

Avendo un territorio molto vasto ed un numero notevole di chiamate di soccorso, accadeva che il tempo trascorso tra le chiamate e l’arrivo dei soccorritori fosse spesso molto lungo. Proprio a seguito di questo ritardo due ragazzi, uno di Verolanuova e uno di Verolavecchia, in sella  al loro motorino persero la vita in un incidente stradale. Al contempo nel consiglio per gli affari economici della parrocchia S. Lorenzo di Verolanuova l’arch. Silvio Carini lanciò la proposta di creare anche a Verolanuova un gruppo di soccorso, memore del fatto di essersi salvato da una grave caduta dal ponteggio in un cantiere in Emilia grazie al veloce intervento dei volontari del soccorso locali. Il parroco di Verolanuova Monsignor Luigi Corrini, condivisa la proposta si rese disponibile nella ricerca di alcuni benemeriti volenterosi.

 

Cominciarono quindi le prime collaborazioni con la Croce Bianca di Brescia, volte ad organizzare corsi di formazione dei futuri volontari. Nel 1986, iniziò la ricerca di volontari aventi caratteristiche idonee a svolgere questo prezioso servizio. Fondamentale fu l’impegno della maestra Luisa Del Balzo, cittadina verolese, da sempre impegnata nelle opere caritative della parrocchia. Nel 1987, venne chiesta alla Croce Bianca la possibilità di aprire un distaccamento a Verolanuova. Inaspettatamente la risposta fu negativa per la vicinanza alla già esistente sede di Pontevico. 

Il 18 giugno 1987 fu fondata con atto notarile un’associazione indipendente, apartitica e aconfessionale per poter prestare soccorso a chiunque ne avesse necessità senza distinzione alcuna: nacque così il Gruppo Verolese Volontari del Soccorso meglio conosciuto come GVVS.

 

Oggi

Da allora sono passati oltre trent’anni, la nostra associazione ha continuato a crescere ed oggi vanta oltre 100 iscritti tra addetti al trasporto sanitario (Squadra Gialla) e soccorritori in emergenza-urgenza (Squadra Verde). Oltre alle suddette, molte sono le attività che ci vedono impegnati come ad esempio i campi di protezione civile, il progetto OrsoSoccorso, il volontariato vacanze..